Posted in Gossip
20 Novembre 2018

“L’Uomo più spaventoso del Mondo” combatterà contro l’Hulk iraniano nel suo debutto in MMA

Lo spettacolo prima di tutto. Nell’epoca dei social e dell’esibizione a tutti i costi si organizzano incontri di combattimento tra persone con stili di lotta completamente diversi. O che, con la lotta, non hanno nulla a che fare. Però fanno audience, bisogna dirlo.

L’Hulk iraniano

La ricerca di ascolti è il motivo principale che spingerà Martyn Ford, bodybuilder e attore, a sfidare Sajad Gharibi, un bodybuilder soprannominato “L’Hulk Iraniano”. Pochi anni fa erano circolate alcune notizie (la cui attendibilità e veridicità è enorme) secondo cui Sajad era stato ingaggiato dall’esercito iraniano per sconfiggere i cattivoni dell’ISIS. In realtà era stata ingigantita una sua dichiarazione in cui si diceva pronto, in caso di necessità, ad unirsi all’esercito iraniano per fermare l’invasione dello Stato Islamico. Di fatto non ha mai combattuto l’ISIS, ma nell’era delle fake news va bene così. Nel 2018 Hulk si appresta a sfidare Martyn Ford, quello che qualcuno ha soprannominato “L’uomo più spaventoso del Mondo”. Quest’ultimo, pochi giorni fa, si è iscritto alla federazione polacca della MMA (arti marziali miste), la Konfrontacja Sztuk Walki.

La sfida dell’anno?

Ford supera i due metri d’altezza e pesa oltre 140 kg. Gharibi è più basso: 185 cm d’altezza ma ha un peso maggiore: 154 kg. Lo chiamano Hulk perché se qualcuno lo ricoprisse di vernice verde assomiglierebbe molto al supereroe della Marvel. Per entrambi sarebbe il debutto nella MMA. Gharibi in passato ha lottato nelle federazioni indipendenti di wrestling e ha rappresentano l’Iran in alcune competizioni di bodybuilding. Entrambi sono in grado di sollevare pesi che per le persone normali sono una pura utopia. Ora qualcuno, probabilmente molto ricco e con l’intenzione di arricchirsi ulteriormente, vorrebbe metterli contro in un incontro di arti marziali miste. Per gli amanti della tecnica, sarà uno spettacolo poco piacevole visto che di esperienza, da entrambi i lati, ce n’è davvero poca. Per gli amanti dello spettacolo fine a se stesso, sarà un evento interessante. Dopo aver visto Floyd contro McGregor, due atleti specializzati in stili di lotta completamente diversi, prepariamoci all’ennesimo evento di marketing che di sportivo ha veramente poco.

Ti è piaciuto questo articolo? Metti Mi Piace!
e Condividi