Posted in Amore
19 Marzo 2019

Lettera aperta per un uomo che non conosceva il modo di amarmi

L’amore non può mai essere un sentimento a senso unico, ora l’ho capito e finalmente ho ripreso in mano la mia vita, ho capito che la prima persona da amare sono io. Questa è una lettera per te!

Per molto tempo, mi sono sentita un grosso fallimento per te. Un fallimento che hai dovuto calpestare per salire più in alto. Mi hai trattata terribilmente, e per qualche strana ragione, non me ne sono resa subito conto. Ti ho visto solo come un principe affascinante che mi piaceva e voleva stare con me, o almeno questo è ciò che mi hai fatto credere. Hai finto molto bene e sei riuscito a farmi innamorare completamente, a diventare come un cane fedele che ti seguisse ovunque andassi, amandoti.

Ogni relazione passa attraverso il dolore e soffre di volta in volta.

 Sfortunatamente, lo realizziamo troppo tardi ed è per questo che ci ritroviamo con il cuore spezzato. Questo è quello che mi è successo.

Mi sono innamorata di te, mi sono arresa e non meritavo di essere trattata come un rifiuto.

Nel momento in cui si affronta una rottura, la prima cosa che si fa è cercare qualcuno da incolpare. In questo caso, vorrei incolpare la mia innocenza per essermi innamorata di te. La verità è che non avrei mai immaginato che questa sensazione intensa sarebbe cresciuta dentro di me. Era quasi come guardare una piccola pianta che cresce, lentamente, foglia per foglia e presto si trova di fronte al fatto di essere diventata un albero.

Non sono stata in grado di capire i segnali di avvertimento intorno a me.

Lentamente, ho iniziato ad annegare nel profondo del tuo sguardo e il tuo silenzio mi ha reso sempre più ansiosa. Immagino sia stato quello che mi ha ferito di più: la mancanza di parole, insieme alle aspettative e ai sogni che ho lentamente intrecciato tra le mie mani.

Non ci sono stati addii o parole strazianti. Sei semplicemente svanito.

Non hai mai ammesso il motivo ed è per questo che sono rimasta senza sonno per così tante notti a pensare se fosse colpa mia.

Oggi, mentre scrivo questo, ho deciso che il colpevole sei tu, con tutta la tua mancanza di maturità e la tua incapacità di dire tutto ad alta voce. Il tuo silenzio è stato costante, quasi dall’inizio. L’unica volta in cui ci siamo collegati è stato quando hai deciso che alla fine avevi il desiderio di baciarmi.

Non ho mai visto altro di te.

Penso che non ho fatto altro che aspettare il momento in cui ti saresti tolto la maschera, rivelandoti. Immaginavo che sarebbe stato il momento in cui avremmo capito che eravamo fatti l’uno per l’altra perché sarei stata l’unica in grado di capire e aiutarti.

Ero ingenua, sì ingenua.

Mi hai fatto sentire terribile quando mi sono arrabbiata e ho rivendicato tutte quelle piccole cose che hai fatto per ferirmi, mi hai detto che ero pazza e sai una cosa?

Sì, ero pazza di te.

Mi hai intrappolata e non ho potuto vedere tutti i segni che mi dicevano di stare lontana da te.

Ora capisco che mi merito un uomo che mi rispetti e che scelga me sopra ogni altra cosa. Mi merito qualcuno che mi capisce e mi supporti. Mi merito un uomo che accetti i suoi errori e che possa vivere con le conseguenze, chi possa scusarsi e provare a riparare il danno che ha fatto.

Non potresti mai farlo per me.

Non mi sento male perché te ne sei andato, mi sento male perché non potresti mai vedere l’incredibile persona che sono e il grande amore che ho provato per te.

Certo che ha fatto male quando abbiamo chiuso, ma grazie a questo, ora riesco a capire quella che sono, e soprattutto quello che merito. Mi merito una persona che prenda parte alla relazione, che sia onesta e che mi dia tutto quello che non mi hai mai dato.

Alla fine ho deciso di lasciarti andare. La tua presenza non fa più parte della mia vita quotidiana, da mesi. Ora penso di capire che entrambi meritiamo lo stesso tipo di felicità, che l’amore non è e non può mai essere a senso unico.

Se posso parlare di amore, e se mi permetti di farlo, sono giunta alla stessa conclusione di molti altri prima di me:

ciò che conta davvero è l’amor proprio e l’amore che cerchiamo veramente di condividere l’uno con l’altro, perché mai passa di moda.

So che tu non leggerai mai questa lettera. O forse sì, non posso garantire nulla.

Ma qualunque cosa accada, spero solo che tu possa prendere una lezione da questa esperienza nello stesso modo in cui l’ho fatto io. Dopotutto, quello che ci accade in questa vita è una lezione di cui dobbiamo fare tesoro.

So che troverò un uomo che mi amerà, che mi apprezzerà e che mi darà tutto ciò che ha per farmi sentire sempre incredibile.

Ora so che ho finito di perdere tempo con un uomo come te.

I migliori saluti,

La ragazza che è fuggita da te.

Tagged with: , ,

Ti è piaciuto questo articolo? Metti Mi Piace!
e Condividi