Posted in Amore, News
18 Marzo 2019

Lettera dedicata all’uomo che mi ha distrutta emotivamente

Non so se scrivere questa lettera sia una buona idea, ma è passato un po ‘di tempo e devo raccontare di come mi sono sentita quando mi hai lasciata.

E ‘stato doloroso, e anche se ho trovato la forza di continuare a dire a me stessa che eri solo un altro uomo nella mia vita, devo ammettere che non era così. Mi chiedo ancora perché non mi hai voluto, ho sbagliato?

Ho sentito che siamo diventati un tutt’uno.

Il nostro primo bacio, lo ricordo ancora chiaramente ed è qualcosa che la mia memoria non lascia andare. Tornando indietro ed evitandomi, forse sarebbe stato meglio, invece di darmi l’opportunità di amarti. Volevo essere gentile, darti il ​​meglio di me e forse il mio desiderio di averti era così grande, che non ero io.

Mi hai voluto?

Forse hai giocato con me mentre perdevi il controllo delle tue bugie. Spiegami, per favore!

Cosa si prova a dire “Ti amo” senza provarlo?

Non mi sono meritata quella bugia!

Non ho mai pianto di tristezza. Ho pianto solo per il fatto che stavi giocando con il nostro amore e te ne sei andato quando hai visto quello che hai fatto, lasciandomi persa.

È tempo che tu ti fermi per vedere il danno che hai fatto. Non posso dire che sia stato fatto a posta, forse è stata colpa mia se mi sono innamorata come una matta, per aver pensato che saresti rimasto, che non saresti stato come gli altri.

Nonostante tutto, ricordo ancora i tuoi baci, le tue cure, le parole di incoraggiamento che mi hai dato.

Sapevi che stavo pensando a te? Che ti amavo come non ho mai amato nessun altro?

Ti ho dato tutto ciò che una donna può dare a un uomo, eppure mi hai dimenticata.

All’inizio, il dolore mentale, il rifiuto, erano orribili. Mentre passavano i giorni, tutto questo si stava trasformando in dolore fisico, il petto e la testa mi dolevano, i miei occhi insistevano nel guardarti, ma non eri più lì per me.

Continuo a non capire come sia possibile passare dall’amore all’oblio o dall’amore all’odio.

Ma, come puoi vedere, eccomi qui.

Nel corso degli anni sono diventata una donna forte. Per un po’ ho generalizzato e pensavo che tutti gli uomini mi avrebbero fatto del male, che mi avrebbero usata e mi avrebbero lasciata con una ferita aperta.

Ma oggi, posso dirti che sono guarita.

Voglio solo ringraziarti per avermi mostrato un diverso angolo di vita, e anche se non ci vediamo più spero che un giorno tu possa leggere questo.

Ti ho amato. Pensavo che saresti stato l’uomo della mia vita.

Ma non mi importa dei tuoi errori, non più. Forse il tuo basso grado di maturità non ti ha permesso di vedere cosa stavi facendo e quanto dolore mi hai causato. Non so dove sei oggi, ignoro il tuo aspetto o quello che hai ottenuto, ma spero che le esperienze abbiano reso il meglio di te.

Spero che tu sia cresciuto, che sia diventato una persona migliore, che sa apprezzare le altre persone e non solo amare te stesso.

Non ti odio, ma di sicuro non mi manchi.

Mi scuso per essermi prestata al tuo gioco crudele, per non aver pensato ai miei sentimenti, per essermi odiata e per non avere autostima.

Ti ringrazio solo per l’esperienza.

Per quello che ho imparato, grazie.

Cordiali saluti,

Quella che non piange più

Tagged with: , ,

Ti è piaciuto questo articolo? Metti Mi Piace!
e Condividi